La ragazza del treno: il film della settimana

Dal 3 Novembre al cinema!

La ragazza del treno è un bel film.

Tratto da un bestseller di Paula Hawkins, La ragazza del treno prova a rinverdire i fasti del giallo classico, colorandolo di sfumature sexy e di un’indagine psicologica nella mente di una alcolista.
Devastata dal recente divorzio e incapace di accettare la fine del matrimonio e il tradimento dell’ex marito, la protagonista, Rachel, comincia ad osservare, trasformandola in una vera e propria ossessione, la coppia apparentemente perfetta che vive in una casa che vede ogni giorno dal treno che la porta al lavoro. Fino a quando, una mattina scorge dal finestrino una scena che la sconvolge e si trova improvvisamente coinvolta in un caso misterioso e sconcertante.

Buona l’interpretazione della protagonista, Emily Blunt, convincente ed espressiva.

Il plot, per chi non ha letto il libro ovviamente, tiene con il fiato sospeso lo spettatore e gli riserva un colpo di scena finale.

Il film mi è piaciuto e penso possa fornire spunti di riflessione interessanti sulla realtà, su come spesso essa è travisata o manipolata.

Quarta di copertina


Dal bestseller mondiale ora un grande film

La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare, non vista, le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cos’ha visto davvero Rachel? Nelle mani sapienti di Paula Hawkins, il lettore viene travolto da una serie di bugie, verità, colpi di scena e ribaltamenti della trama che rendono questo romanzo un thriller da leggere compulsivamente, con un finale ineguagliabile. Un vero e proprio fenomeno globale, ai vertici di tutte le classifiche.

“Il miglior romanzo di suspense da Gone Girl – L’amore bugiardo.” THE NEW YORK TIMES

“Incredibilmente avvincente… un thriller da dieci e lode, e una lettura compulsiva” S.J. WATSON, autore di Non ti addormentare

“Un capolavoro di suspense. Mi ha tenuto sveglio tutta la notte.” STEPHEN KING, su Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *